In questa sezione sono pubblicati i dati relativi ad ogni membro (compreso il Presidente) dell’organo di indirizzo politico amministrativo della Fondazione Franco Demarchi individuato nel Consiglio di Amministrazione. In questa sezione sono riportate le informazioni anche degli organi statutari sprovvisti della funzione politico amministrativo: Collegio dei Membri istituzionali, Consiglio di Indirizzo e Revisore dei Conti (per i dati relativi il Revisore dei Conti, si rimanda alla sezione "Consulenti e collaboratori").

Viene descritta l'articolazione delle aree di attività della Fondazione con l'indicazione delle competenze e del responsabile ed il relativo organigramma. Sono inoltre pubblicati i numeri di telefono e i recapiti di posta elettronica di tutti i dipendenti.

Ultimo aggiornamento della pagina: 1 agosto 2023

1. Consiglio di Amministrazione

2. Presidente

3. Collegio dei Membri Istituzionali

4. Revisore dei Conti

5. Comitato scientifico


1. Consiglio di amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione è composto da quattro a sette membri, tra cui il Presidente, nominati dal Collegio dei Membri Istituzionali dopo aver stabilito il numero dei componenti. Due componenti del Consiglio di Amministrazione sono designati dalla Giunta provinciale.

I componenti del Consiglio di Amministrazione durano in carica per quattro esercizi finanziari della Fondazione e possono essere rieletti.

Per la surroga dei componenti del Consiglio di Amministrazione, venuti a cessare per qualsiasi causa, si procede convocando senza indugio il Collegio dei Membri Istituzionali. Il loro mandato scade con quello del Consiglio di Amministrazione del quale entrano a fare parte.

Al Consiglio di Amministrazione spettano tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione; in particolare il Consiglio di Amministrazione ha il compito di:
- approvare il programma annuale e triennale di attività, il budget di esercizio, il bilancio di esercizio e la relativa relazione;
- deliberare sulle questioni riguardanti l'attività della Fondazione, per l'attuazione delle sue finalità secondo le direttive del Consiglio di Indirizzo, assumendo tutte le iniziative del caso;
- deliberare su ogni altro atto di carattere patrimoniale e finanziario;
- approvare l'accordo di programma previsto dall'articolo 14;
- definire la struttura organizzativa della Fondazione, attribuendo i relativi incarichi e stabilendone i compensi;
- deliberare l'ammissione di nuovi Membri, esclusi quelli Istituzionali, sulla base dei regolamenti approvati dal Consiglio di Indirizzo.

Membri del Consiglio di Amministrazione:


2. Presidente

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione è nominato dal Collegio dei Membri Istituzionali.
Il Presidente del Consiglio di Amministrazione ha la rappresentanza legale della Fondazione, convoca e presiede il Consiglio di Indirizzo e il Consiglio di Amministrazione e cura l'esecuzione degli atti deliberati.
In caso di assenza od impedimento le funzioni del Presidente sono esercitate dal Vice Presidente.


3. Collegio dei membri istituzionali

Componenti: Provincia Autonoma di Trento, Comune di Trento, Federazione Trentina della Cooperazione, Istituto Regionale di Studi e Ricerca Sociale

Il Collegio dei Membri Istituzionali è costituito dai Membri Istituzionali (Provincia Autonoma di Trento – Comune di Trento – Federazione delle Cooperative – Istituto Regionale di Studi e Ricerca Sociale)

Competono al Collegio dei Membri Istituzionali le decisioni relative alla:
- modifica dello Statuto;
- nomina del Presidente del Consiglio di Amministrazione e la determinazione del suo compenso nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente;
- nomina degli altri componenti del Consiglio di Amministrazione, tra cui il Vice-Presidente, secondo quanto stabilito dall'articolo 10, e la determinazione dei loro compensi nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente;
- ammissione di altri Membri Istituzionali;
- facoltà di chiedere all'autorità Amministrativa lo scioglimento della Fondazione ai sensi della normativa vigente.


4. Revisore dei conti

Il Revisore dei conti è nominato dalla Giunta provinciale.

Al Revisore dei conti spetta il controllo sulla gestione amministrativa e sulla regolare tenuta della contabilità della Fondazione, nonché sul rispetto della legge e dello Statuto.

Il Revisore dei conti dura in carica tre anni ed è rieleggibile.

Michele Ballardini

Storico revisore dei conti


5. Comitato scientifico

La Fondazione Franco Demarchi, al fine di perseguire e realizzare al meglio i propri scopi statutari, si è dotata di un Comitato Scientifico (regolamento Comitato scientifico), quale organo tecnico‐consultivo che supporta il Consiglio di Amministrazione nella proposta delle linee strategiche della Fondazione e nell’elaborazione di pareri e proposte non vincolanti di sviluppo scientifico e culturale e di progetti di ricerca e formazione. Il mandato ha decorrenza: 19 luglio 2023 - 31 dicembre 2024. Attualmente composto da sette membri:

Attualmente non risulta alcuna sanzione

Non applicabile a Fondazione Franco Demarchi

1. Legenda organigramma

2. Contrattazione collettiva (CCNLFederculture)

3. Accordo per il trasferimento del personale da IRSRS a Fondazione Demarchi

4. Accordo per il personale della Fondazione Demarchi


1. Legenda organigramma

LEGENDA ORGANIGRAMMA

 
PRESIDENTE E CDA (normativa provinciale di riferimento e Statuto):
Funzione di definizione delle strategie, poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione e di rappresentanza istituzionale 

DIRETTORE GENERALE (delibere n. 34 del 26/10/22 e n. 37 del 30/11/22):

Cura la realizzazione degli indirizzi dati dal Consiglio di amministrazione e il coordinamento generale delle attività della Fondazione in modo da garantirne l'unitarietà e collabora con il Collegio dei membri istituzionali e con il Revisore dei conti.

Partecipa, con funzioni consultive, alle sedute del Consiglio di Amministrazione e degli organi istituzionali.

Fornisce i supporti richiesti dal Presidente e dal Consiglio di amministrazione della Fondazione per la definizione degli indirizzi e degli obiettivi da perseguire nonché dei programmi e delle azioni da attuare.

Cura le relazioni esterne per lo sviluppo di progetti di ricerca di interesse della Fondazione in ambito sociale, educativo e culturale.

Sovraintende alla predisposizione degli atti di programmazione e del bilancio della Fondazione in coerenza con gli indirizzi del Consiglio di amministrazione.

Definisce, sulla base degli atti di programmazione e dei progetti della Fondazione, gli obiettivi da assegnare alla Aree organizzative verificandone il perseguimento e la loro realizzazione.

Coordina le attività di controllo strategico e del controllo di gestione e assicura il monitoraggio dell'attività delle Aree organizzative della Fondazione. Cura lo sviluppo dell’organizzazione interna e del personale anche per la definizione dei fabbisogni e del dimensionamento organizzativo della Fondazione.

È responsabile della gestione amministrativa, tecnica, economica e finanziaria della Fondazione, nei limiti delle risorse, delle direttive e degli obiettivi assegnati dal Consiglio di Amministrazione. 

Esercita i poteri attribuiti dal Consiglio di amministrazione e assume gli atti di spesa. Dirige il personale della Fondazione e cura le relazioni con le organizzazioni sindacali.

 

VICEDIRETTORE VICARIO (delibere n. 35 del 26/10/22 e 37 del 30/11/22)

Coadiuva il direttore generale per lo svolgimento dei compiti ad esso assegnati e lo sostituisce in caso di assenza o di impedimento. Il vicedirettore, fermi restando i compiti del direttore generale, svolge, in particolare, le seguenti funzioni:

  • predispone gli atti del Consiglio di amministrazione, del Presidente e del Collegio dei Membri Istituzionali;
  • cura lo svolgimento delle attività correnti, nel rispetto degli specifici compiti attribuiti ai responsabili delle Aree organizzative;
  • adotta gli atti ed esercita i poteri di spesa delegati dal CDA o dal direttore generale;
  • Può partecipare, con funzioni di segreteria e di verbalizzazione, alle sedute del Consiglio di Amministrazione e degli organi istituzionali;
  • fornisce supporto e assistenza tecnica al direttore per la gestione del personale e degli affari generali ad esso spettanti nonchè per la preparazione delle riunioni degli Organi Istituzionali;
  • analizza le competenze interne, le posizioni di lavoro e le potenzialità professionali dei dipendenti e dei collaboratori della Fondazione ai fini della loro valorizzazione e della programmazione delle attività della stessa
  • fornisce supporto giuridico-legale al Direttore Generale e al CDA

RESPONSABILE DI AREA

Viene nominato dal Consiglio di Amministrazione su proposta del Direttore Generale

E’ responsabile del buon funzionamento dell’Area, ne presiede il funzionamento organizzativo e metodologico, garantisce l’evoluzione e innovazione dei servizi.

In particolare il responsabile di area ha le seguenti funzioni:

🟃 presiede il coordinamento dell’area

🟃 garantisce l’interazione dell’area e le altre aree e altri ruoli della Fondazione nonché il flusso comunicativo tra direzione e aree, in entrambe le direzioni coinvolgendo i colleghi appartenenti alla propria area;

🟃 presiede le strategie di innovazione dei vari progetti della propria area e supervisiona l’efficacia delle attività dell’area nel raggiungimento degli obiettivi specifici

🟃 collabora alla definizione del budget previsionale della Fondazione, per quanto concerne la propria area, e ne garantisce il rispetto;

🟃 definisce l’attribuzione ai diversi settori degli operatori assegnati all’area, valorizzandone le competenze e verificando il buon funzionamento del gruppo di lavoro;

🟃 pianifica per tempo la necessità di operatori da allocare sulle attività della sua area, così da permettere una pianificazione complessiva degli impegni dei vari operatori;

🟃 verifica l’andamento complessivo dei progetti;

🟃 monitora la produzione delle attività rispetto alle previsioni di budget;

🟃 garantisce il rispetto di tutta la normativa di interesse dell’area e cura il passaggio di informazioni a tutte le figure coinvolte;

🟃 cura la raccolta dei dati necessari all’elaborazione del bilancio;

🟃 garantisce una costante lettura dei fenomeni e dei bisogni al fine di evidenziare strategie di risposta efficaci;

🟃 cura i rapporti con gli interlocutori strettamente collegati alle varie attività;

🟃 rappresenta l’area nei tavoli tematici indetti da istituzioni o organizzazioni sul territorio provinciale, nazionale ed estero

AREA AFFARI GENERALI E AMMINISTRATIVI

L’area è composta da due ambiti, con le seguenti funzioni:

Affari Generali E Personale

Servizi Di Supporto

  • Segreteria di direzione (attività di supporto agli organi istituzionali e coordinatore generale, privacy, trasparenza, accesso agli atti);
  • Segreteria organizzativa e didattica attività della fondazione (corsi di formazione, convegni, seminari, eventi)
  • Servizi generali della fondazione (reception, archivio, magazzino, servizi tecnici e manutenzioni ordinarie e straordinarie, processi e sistemi informatici).

Personale e Affari Generali

  • Gestione e sviluppo delle risorse umane;
  • Gestione contratti e assicurazioni;
  • Adempimenti di legge (quali la privacy, trasparenza e sicurezza negli ambienti di lavoro).

 Contabilità, Bilancio e Controllo di Gestione

 Predisposizione del budget di esercizio e redazione del bilancio semestrale e annuale;

  • Gestione delle attività amministrative, contabili, fiscali e finanziarie della fondazione;
  • Cura e gestione dell’attività di supporto al revisore dei conti;
  • Controllo di gestione;
  • Predisposizione del budget, controllo di gestione e rendicontazione progetti e attività della Fondazione

AREA FORMAZIONE E RICERCA FINALIZZATA

L’area è composta da 2 ambiti con le seguenti funzioni:

 Formazione Permanente

 Formazione

  • Consulenza e progettazione di interventi formativi e di formazione continua in contesti sociali, educativi e sociosanitari;
  • Progettazione di interventi formativi su bando o all’interno di accordi di programma;
  • Coordinamento didattico dei progetti di formazione;
  • Gestione delle diverse forme di accreditamento;
  • Promozione e valorizzazione delle attività dell’area.

 Riconoscimento e Certificazione Competenze

  • Creazione di nuovi profili di competenza
  • Progettazione e realizzazione di percorsi per il riconoscimento, la validazione e la certificazione delle competenze;
  • Progettazione, organizzazione e partecipazione ad eventi promossi dalla fondazione o altri enti;
  • Gestione delle relazioni esterne;
  • Promozione e valorizzazione delle attività dell’area.
  • Ricerca e Innovazione Sociale e Centro documentazione

 Ricerca Innovazione Sociale

  • Progettazione di attività di ricerca negli ambiti tematici di riferimento della Fondazione (sistemi di welfare, politiche sociali e sociosanitarie ecc.) Privilegiando il metodo della ricerca azione;
  • Monitoraggio ed individuazione di possibili bandi provinciali/nazionali ed europei per progetti di ricerca nelle aree tematiche di riferimento delle attività della Fondazione e definite dagli organi statutari;
  • Progettazione di azioni di ricerca all’interno degli Accordi di Programma tra la Fondazione e altri enti territoriali;
  • Gestione e coordinamento di progetti di ricerca con riferimento a raccolta e analisi dati quantitativi e qualitativi e reporting finale;
  • Monitoraggio e valutazione dei progetti di ricerca;
  • Collaborazione con le altre aree di attività caratteristica nello svolgimento di progetti comuni attraverso un supporto tecnico/metodologico
  • Promozione e valorizzazione delle attività dell’area.

 Attività Culturali e Centro Documentazione

  • Gestione delle attività del Centro di documentazione e della biblioteca specialistica sulle problematiche sociali;
  • Progettazione e realizzazione delle attività di animazione culturale;
  • Gestione delle relazioni esterne con le realtà coinvolte nei progetti di animazione culturale;
  • Promozione e valorizzazione delle attività dell’area.

 

AREA UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ E DEL TEMPO DISPONIBILE

 L’area ha le seguenti funzioni:

  • Progettazione, gestione e valutazione delle attività formative relative all’area di attività;
  • Rilevamento annuale del fabbisogno formativo;
  • Gestione delle relazioni con partner istituzionali nell’ambito dell’area di attività, con i servizi, con gli allievi, con i docenti;
  • Gestione dei servizi di supporto alle attività formative;
  • Promozione e valorizzazione delle attività dell’area.

 

AREA EDUCATIVA (delibera n. 14 del 31/03/22 )

L’area ha le seguenti funzioni:

  • Progettazione, gestione e valutazione delle attività educative e formative relative all’area di attività;
  • Rilevamento annuale del fabbisogno educativo e formativo;
  • Gestione delle relazioni con partner istituzionali nell’ambito dell’area di attività, con i servizi, con gli utenti, con i docenti e con i collaboratori;
  • Gestione dei servizi di supporto alle attività educative e formative;
  • Promozione e valorizzazione delle attività dell’area.

 

 UFFICIO COMUNICAZIONE ESTERNA

  • Organizzazione e gestione della comunicazione esterna della Fondazione e del sito della Fondazione

 
Ultimo aggiornamento della pagina: 2 febbraio 2024


2. Contrattazione collettiva (CCNLFederculture)


3. Accordo per il trasferimento del personale da IRSRS a Fondazione Demarchi


4. Accordo per il personale della Fondazione Demarchi