Franco Demarchi (1921-2004)

Presentare un breve excursus bibliografico di Franco Demarchi è impresa impossibile per la ricchezza delle esperienze che hanno caratterizzato la sua vita personale e professionale, per il valore della sua produzione scientifica e per la numerosità di iniziative che ha contribuito a far nascere.  

Un tentativo può essere fatto ripercorrendo le direttrici fondamentali della sua esistenza e quindi parlando del Franco Demarchi sacerdote, sociologo ed amico della Cina.  

Come sacerdote inizia la sua esperienza a soli 22 anni, il 10 aprile del 1943 in piena guerra e per quindici anni fa il prete di montagna, prima a Taio, poi a Cavalese, a San Lugano, a Cimone ed infine a Merano. 

Come sociologo è fondamentale per lui la conoscenza del pensiero dello studioso tedesco Max Weber. Dopo la laurea nel 1956 in Scienze politiche in Cattolica con una tesi dal titolo “La tipologia politica di Max Weber” prosegue il suo cammino di studi e riflessioni. Il suo dinamismo intellettuale lo porta a diventare docente universitario a Trento, Milano, Trieste e Gorizia, a fondare la “Scuola di Preparazione Sociale” nel 1957, una scuola diocesana di “scienze sociali” nel 1958, la rivista “Prospettive di efficienza” nel 1961 e l’Associazione Italo – Tedesca di Sociologia nel 1990.  

Come amico della Cina permise a molti di conoscere la Repubblica Popolare Cinese attraverso la fondazione dell’Istituto Culturale italo – cinese, le riviste “Mondo Cinese” e “La Cina illustrata”. Dagli anni 70 in poi, andò in Cina più o meno venti volte mosso dal suo forte interesse di leggere la complessità dei territori di confine e cogliere gli elementi di convivenza per gettare un ponte fra la l’oriente e l’occidente.

 

 

 
 

NEWS Fondazione

Sintesi dell'indagine "Ri-emergere"

Sintesi dell'indagine "Ri-emergere"

L’importanza delle relazioni sociali, il bisogno di essere ascoltati, le preoccupazioni per l’impatto dell’emergenza sulle condizioni sociali e sul sistema economico provinciale: questi sono alcuni degli aspetti che emergono dai 21.626 questionari somministrati tra il 28 aprile e il 19 maggio 2020, durante il lockdown, dall’indagine attivata dalla Provincia autonoma di Trento tramite l’Agenzia per la famiglia, natalità e politiche giovanili, il Dipartimento Salute e politiche sociali e con il supporto scientifico della Fondazione Franco Demarchi.

Presentazione esiti indagine "Ri-emergere"

Presentazione esiti indagine "Ri-emergere"

La conferenza stampa di oggi ha restituito i risultati di 21.626 questionari compilati da famiglie, bambini e ragazzi nel periodo del lockdown tra il 28 aprile e il 19 maggio 2020. L’iniziativa è stata promossa dalla Provincia autonoma di Trento, tramite l’Agenzia per la famiglia, natalità e politiche giovanili e il Dipartimento Salute e politiche sociali, e con il supporto scientifico della Fondazione Demarchi. A seguito dei risultati emersi verrà organizzato un webinar il 23 luglio, rivolto agli operatori di settore e finalizzato a orientare le future politiche a favore delle famiglie e presentare il Rapporto di dettaglio sui questionari che sarà anche diffuso ai territori e consegnato all’assessore per ridisegnare in autunno le prossime politiche educative. Tra i dati emersi di maggior rilievo le preoccupazioni degli adulti, la mancanza di relazioni da parte dei giovani e la fatica delle famiglie con bimbi in fascia 0-4 anni, che hanno registrato durante il lockdown malesseri mentali e fisici. 

“Porte aperte” a Luserna-Lusérn - Bando Coliving

“Porte aperte” a Luserna-Lusérn - Bando Coliving

Il 18 e 25 luglio 2020 il Comune di Luserna-Lusérn aprirà le porte dei 4 appartamenti di proprietà di ITEA S.p.A. siti nel Comune di Luserna-Lusérn, che saranno messi a disposizione con contratto di comodato gratuito per la durata di 4 anni. Un’opportunità unica per vedere le palazzine ma anche per visitare il paese sito sugli Altipiani Cimbri a pochi minuti dal lago di Lavarone e apprezzarne la qualità di vita sociale ed ambientale. Questa offerta è possibile grazie al progetto nato all'interno del Distretto famiglia degli Altipiani Cimbri e denominato “COLIVING collaborare condividere abitare”, che punta ad invertire le tendenze di spopolamento della Comunità. In cambio, i partecipanti dovranno impegnarsi nei confronti della comunità di Luserna-Lusérn contribuendo con attività di volontariato a favore del benessere di tutti.

Bando COLIVING

Bando COLIVING

Fino al 3 agosto sarà possibile partecipare al bando pubblicato dalla Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri nell’ambito del progetto di abitare collaborativo denominato “COLIVING collaborare condividere abitare”. Il progetto, che vede coinvolte la Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri, il Comune di Luserna, la Provincia autonoma di Trento – Agenzia per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili e Ufficio politiche della casa del Dipartimento salute e politiche sociali, Fondazione Franco Demarchi e ITEA s.p.a, punta ad invertire le tendenze di spopolamento della Magnifica Comunità degli Altipiani Cimbri e prevede la messa a disposizione di 4 alloggi da arredare di proprietà di ITEA S.p.A. nel Comune di Luserna, con contratto di comodato a titolo gratuito (le spese sono a carico del locatario) per un periodo di 4 anni. In cambio i partecipanti dovranno impegnarsi, nei confronti della comunità di Luserna, contribuendo con attività di volontariato a favore del benessere di tutti.

ANIMAZIONE CULTURALE

ANIMAZIONE CULTURALE

Visualizza, stampa e scarica il calendario con gli appuntamenti di Animazione culturale della Fondazione Franco Demarchi.
È possibile scaricare l'immagine e salvarla come sfondo del proprio comuputer.
Si tratta di uno strumento che sarà costantemente aggiornato!

Lavoro sociale e COVID = COme VIvremo Domani?

Lavoro sociale e COVID = COme VIvremo Domani?

Il 4, il 18 giugno, il 2  e il 16 luglio ad ore 17 si svolge sulla piattaforma Zoom il ciclo di webinar "anteprime FORMA CON", rivolto a professioniste/i che operano nei servizi pubblici e privati per anziani, bambini e ragazzi, disabili e persone fragili di ambito socio-educativo-assistenziale pubblico e privato. Organizzati da Fondazione Franco Demarchi, Con.Solida e CNCA –Trentino Alto Adige, gli incontri sono finalizzati ad una sensibilizzazione e ad un confronto sulle nuove pratiche di lavoro, alla luce dei cambiamenti imposti dall'emergenza sanitaria. 

Chiusura al pubblico della Fondazione

Chiusura al pubblico della Fondazione

Si comunica che al momento la Fondazione Demarchi, in base a quanto stabilito dal nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in seguito all'emergenza sanitaria causata dall'epidemia da COVID-19 e alle misura urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale, rimarrà chiusa al pubblico fino al prossimo 17 maggio. Il suo staff, contattabile telefonicamente o via email, continua ad essere impegnato, in progettualità e nell’erogazione e gestione di servizi, utilizzando modalità che mettono tutti in sicurezza.

#RESTIAMOACASA "LAVORIAMO E CI FORMIAMO"

#NOIRESTIAMOACASA " In questo link puoi trovare molte informazioni sui servizi che puoi usufruire da casa tua "

I sabati dell'adozione

I sabati dell'adozione

La Fondazione Franco Demarchi in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento Ufficio Età evolutiva, genitorialità e centro per l’infanzia - settore adozione, anche quest’anno ha organizzato un ciclo di incontri di approfondimento, al momento attraverso l’utilizzo di una piattaforma on-line, sul tema dell'adozione.