Servizio Civile

L’accreditamento degli enti di servizio civile nazionale ha lo scopo di assicurare le condizioni perché l’impiego dei volontari sia efficace, in termini di utilità per la collettività ed efficiente in rapporto alle risorse pubbliche impiegate; si vuole altresì garantire che la proposta rivolta ai giovani sia chiaramente definita e comunicata in modo trasparente, e che l’esperienza di servizio civile costituisca effettivamente un momento di crescita personale e di miglioramento delle capacità dei giovani. L’accreditamento consiste perciò nell'accertamento del possesso dei requisiti strutturali e organizzativi adeguati e delle competenze e risorse specificamente destinate al servizio civile nazionale richiesti agli enti, nonché nell'accertamento del mantenimento nel tempo dei predetti requisiti.

 
Ai fini dell'accreditamento gli enti sono tenuti a dimostrare i requisiti richiesti dall'art. 3 della legge n. 64 del 2001, e cioè:

  • assenza di scopo di lucro;
  • capacità organizzativa e possibilità di impiego in rapporto al servizio civile nazionale;
  • corrispondenza tra fini istituzionali e finalità previste dall’art. 1 della stessa legge n. 64;
  • svolgimento di un’attività continuativa da almeno tre anni.

 

Ulteriori condizioni per l’accreditamento sono rappresentate:

  • dall’ubicazione della sede legale dell’ente titolare dell’accreditamento nell’ambito del territorio dello Stato italiano;
  • dalla sottoscrizione, da parte del responsabile legale di ogni ente che intenda entrare nel servizio civile, di una “Carta di impegno etico del servizio civile nazionale", per ribadire che l’intero sistema partecipa della stessa cultura del servizio civile nazionale, senza interpretazioni particolari, riduttive o devianti.

 

La normativa di riferimento e la modulistica necessaria sono riconducibili alla Circolare del 23 settembre 2013 concernente le Norme sull'accreditamento degli enti di servizio civile nazionale.

 
Servizio Civile Provinciale

Servizio Civile Nazionale

 
 

NEWS Fondazione

Spettacolo teatrale

Spettacolo teatrale

Domenica 17 ottobre, alle ore 21, all'Auditorium del Conservatorio di Riva del Garda (Largo Marconi, 5) la compagnia Controcanto Collettivo, nell'ambito del progetto "Liberi da Dentro - Verso una giustizia riparativa", presenta la spettacolo teatrale "Settanta volte sette". 

Concorso video sui giovani

Concorso video sui giovani

Sono aperte le iscrizioni a “Deeper”, il concorso video organizzato nell'ambito del programma formativo delle politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento, in accordo con Fondazione Franco Demarchi. L’obiettivo del concorso, che scadrà il prossimo 30 ottobre 2021, è quello di conoscere più “in profondità” il mondo giovanile: il ruolo dei giovani nelle comunità, il rapporto con l'ambiente e le tradizioni, il lavoro culturale e creativo, le passioni, i sogni, la dimensione amicale e affettiva, la scuola, le preoccupazioni. In particolare si vuole sollecitare l’emersione di narrazioni differenti che vedano protagonisti quei giovani che vivono in luoghi di montagna o periferici, dal Trentino alle aree interne dell’Italia, alle periferie delle nostre città.

Giovani attivi

Giovani attivi

Martedì 5 ottobre 2021 sarà presentato il percorso “OLTRE: idee dei giovani per il bene comune”, promosso da Fondazione Caritro, CSV Trentino – Non Profit Network, Fondazione Franco Demarchi e Fondazione Comunità solidale. L'iniziativa ha l’obiettivo di accrescere tra i giovani la consapevolezza e la propensione alla cura del bene comune, all'impegno civico e alla cittadinanza attiva.

Manager territoriali

Manager territoriali

Nasce la Community dei Manager territoriali, quei professionisti che mettono quotidianamente in campo conoscenze e abilità legate alla progettazione e al lavoro di rete nell’ambito delle politiche del territorio. Figura centrale per la nuova economia della sostenibilità, il profilo professionale è stato individuato dalla Provincia autonoma di Trento per valorizzare il lavoro di chi progetta e organizza azioni integrate sul territorio e promuove il lavoro di rete tra i diversi attori presenti, al fine di rendere protagonista e valorizzare la comunità.

Laboratori gratuiti

Laboratori gratuiti

Il 20 ottobre partirà la prima edizione gratuita del laboratorio di narrazione, ideato dalla Soprintendenza per i beni culturali di Trento e organizzato in collaborazione con la Fondazione Franco Demarchi.
Con la guida di due educatori teatrali, esperti nella conduzione di percorsi di scrittura libera e narrazione autobiografica, i partecipanti saranno guidati in una riflessione sulla fragilità dei beni culturali e su quella dei nostri vissuti.

"Strike"" edizione 2021

"Strike"" edizione 2021

Fino al 25 ottobre si potrà aderire a “Strike! Storie di giovani che cambiano le cose”, il concorso che per questa nuova edizione allarga i suoi orizzonti alle regioni vicine. Sul sito del contest è disponibile il modulo per partecipare al concorso che premia le iniziative di successo di giovani tra 18 e 35 anni residenti nelle regioni Trentino-Alto Adige, Lombardia e Veneto. I tre vincitori riceveranno un riconoscimento di 1.000 euro ciascuno per promuovere ulteriormente tra i giovani il loro strike. A questi si aggiungono il premio del pubblico, 500 euro, il premio “Storytelling” e ulteriori riconoscimenti. La finale si svolgerà il 18 dicembre.

Percorsi tra nascita e lavoro

Percorsi tra nascita e lavoro

Riprendono con tre nuovi appuntamenti (primo lunedì del mese da settembre a dicembre), i "PERCORSI tra NASCITA e LAVORO", un incontro per riflettere e dialogare sulle difficoltà che donne e uomini incontrano nel mondo del lavoro quando stanno per diventare genitori o lo sono da poco. L'iniziativa è organizzata dall'Azienda Sanitaria per i Servizi Sanitari, la Provincia Autonoma di Trento (Ufficio pari opportunità e inclusione e Consigliere di parità) e la Fondazione Franco Demarchi.

Festival della famiglia 2021

Festival della famiglia 2021

La decima edizione del Festival della famiglia si svolgerà dal 30 novembre al 2 dicembre 2021. Il tema verterà sulle “misure” della sostenibilità sociale, economica e demografica nel post Covid19 - Politiche e indicatori per la competitività dei territori e la qualità della vita.
Anche la Fondazione Franco Demarchi organizzerà tre incontri in presenza, presso la propria sede.