Organi di indirizzo politico-amministrativo

 
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Il Consiglio di Amministrazione è composto da quattro a sette membri, tra cui il Presidente, nominati dal Collegio dei Membri Istituzionali dopo aver stabilito il numero dei componenti. Due componenti del Consiglio di Amministrazione sono designati dalla Giunta provinciale.

I componenti del Consiglio di Amministrazione durano in carica per quattro esercizi finanziari della Fondazione e possono essere rieletti.

Per la surroga dei componenti del Consiglio di Amministrazione, venuti a cessare per qualsiasi causa, si procede convocando senza indugio il Collegio dei Membri Istituzionali. Il loro mandato scade con quello del Consiglio di Amministrazione del quale entrano a fare parte.

Al Consiglio di Amministrazione spettano tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione; in particolare il Consiglio di Amministrazione ha il compito di:
- approvare il programma annuale e triennale di attività, il budget di esercizio, il bilancio di esercizio e la relativa relazione;
- deliberare sulle questioni riguardanti l'attività della Fondazione, per l'attuazione delle sue finalità secondo le direttive del Consiglio di Indirizzo, assumendo tutte le iniziative del caso;
- deliberare su ogni altro atto di carattere patrimoniale e finanziario;
- approvare l'accordo di programma previsto dall'articolo 14;
- definire la struttura organizzativa della Fondazione, attribuendo i relativi incarichi e stabilendone i compensi;
- deliberare l'ammissione di nuovi Membri, esclusi quelli Istituzionali, sulla base dei regolamenti approvati dal Consiglio di Indirizzo.

 
Membri del Consiglio di Amministrazione: 

Storico documentazione mebri CdA (2017-2020)

Cessati dall'incarico CDA

 
 
PRESIDENTE

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione è nominato dal Collegio dei Membri Istituzionali.
Il Presidente del Consiglio di Amministrazione ha la rappresentanza legale della Fondazione, convoca e presiede il Consiglio di Indirizzo e il Consiglio di Amministrazione e cura l'esecuzione degli atti deliberati.
In caso di assenza od impedimento le funzioni del Presidente sono esercitate dal Vice Presidente.

COLLEGIO DEI MEMBRI ISTITUZIONALI

Componenti: Provincia Autonoma di Trento, Comune di Trento, Federazione Trentina della Cooperazione, Istituto Regionale di Studi e Ricerca Sociale

Il Collegio dei Membri Istituzionali è costituito dai Membri Istituzionali (Provincia Autonoma di Trento – Comune di Trento – Federazione delle Cooperative – Istituto Regionale di Studi e Ricerca Sociale)

Competono al Collegio dei Membri Istituzionali le decisioni relative alla:
- modifica dello Statuto;
- nomina del Presidente del Consiglio di Amministrazione e la determinazione del suo compenso nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente;
- nomina degli altri componenti del Consiglio di Amministrazione, tra cui il Vice-Presidente, secondo quanto stabilito dall'articolo 10, e la determinazione dei loro compensi nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente;
- ammissione di altri Membri Istituzionali;
- facoltà di chiedere all'autorità Amministrativa lo scioglimento della Fondazione ai sensi della normativa vigente.
 
CONSIGLIO DI INDIRIZZO

Componenti: Provincia Autonoma di Trento, Comune di Trento, Federazione Trentina della Cooperazione, Istituto Regionale di Studi e Ricerca Sociale. 

Il Consiglio di Indirizzo è costituito dai Membri Istituzionali e dai Membri Ordinari.

Il Consiglio svolge una funzione generale di indirizzo, coordinamento e verifica dell'attività della Fondazione; inoltre competono al Consiglio di Indirizzo le decisioni relative alla:
- approvazione dei regolamenti relativi all'ammissione dei Membri Ordinari e Aggregati e alla definizione dei criteri e delle modalità per l'erogazione di contributi da parte dei Membri, secondo quanto previsto dall'articolo 4;
- espressione dei pareri richiesti dal Consiglio di Amministrazione.
 
REVISORE DEI CONTI

Il Revisore dei conti è nominato dalla Giunta provinciale.

Al Revisore dei conti spetta il controllo sulla gestione amministrativa e sulla regolare tenuta della contabilità della Fondazione, nonché sul rispetto della legge e dello Statuto.

Il Revisore dei conti dura in carica tre anni ed è rieleggibile.

 STORICO REVISORE DEI CONTI