Fondo Sociale Europeo

Nella Provincia Autonoma di Trento l'accreditamento è l'atto con cui l’amministrazione pubblica competente riconosce ad un organismo la possibilità di realizzare interventi di formazione cofinanziati dal Fondo Sociale Europeo. In particolare l’accreditamento del soggetto proponente è condizione per l’affidamento in gestione degli interventi aventi contenuto formativo, compresi i buoni formativi.

Attraverso l'accreditamento, la Provincia valuta il possesso di requisiti minimi da parte dei soggetti che si candidano per realizzare progetti sul territorio provinciale, a garanzia della qualità degli interventi formativi. La valutazione è compiuta secondo parametri oggettivi, in base a capacità gestionali e logistiche, situazione economica e finanziaria, dotazione di adeguate competenze professionali (in attività di direzione, amministrazione, coordinamento, analisi e progettazione, erogazione dei servizi) e attivazione di relazioni stabili con il sistema sociale e produttivo locale.

 

Il dispositivo di accreditamento trentino è strutturato su sei requisiti, con l’indicazione di quelli che si riferiscono all’organismo e quelli che fanno riferimento alla sede formativa:

  • Req.1. Adeguatezza del soggetto giuridico
  • Req.2. Affidabilità economica e finanziaria
  • Req.3. Indicatori di efficacia ed efficienza
  • Req.4. Disponibilità di una o più sedi formative idonee ubicate sul territorio della Provincia
  • Req.5. Adeguata dotazione in termini di risorse gestionali e professionali a presidio dei processi di lavoro
  • Req.6. Attivazione di strumenti di relazione stabile con il territorio provinciale

 

L’accreditamento delle strutture formative in vigore in Provincia di Trento, ad applicazione dell’Intesa del 20 marzo 2008 da parte della Conferenza permanente per i rapporti tra Stato, Regioni e Province Autonome, ha due riferimenti normativi:

  • il Regolamento della Provincia Autonoma di Trento concernente la “Disciplina del coordinamento e dell’attuazione degli interventi della Provincia cofinanziati dal Fondo Sociale Europeo” di cui al decreto del Presidente della Provincia n. 18-125/Leg del 9 maggio 2008 pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione del 3 giugno 2008 n.23/I-II;
  • la Deliberazione della Giunta Provinciale n. 1820 del 18 luglio 2008, pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione del 5 agosto 2008 n.32/I-II. Il soggetto formativo deve rispondere a tutti i requisiti minimi richiesti dalla suddetta deliberazione, di seguito denominata “Dispositivo di accreditamento”. 
     

Fondo Sociale Europeo in Trentino

NEWS Fondazione

Spettacolo teatrale in chiusura del progetto "Ri-conciliamoci con la piazza"

Spettacolo teatrale in chiusura del progetto "Ri-conciliamoci con la piazza"

Mercoledì 20 dicembre alle ore 17.00 nell'Aula Magna della Fondazione Franco Demarchi, andrà in scena lo spettacolo teatrale dal titolo "Babbo Natale Picchiatello", rivolto ai bambini dai 4 anni in su.
A cura di EstroTeatro e con la regia di Mirko Corradini, questa rappresentazione vede gli attori intrecciare storie di personaggi divertentissimi e, sopra a tutti, un Babbo Natale pazzerello con l’idea di far Natale tutto l’anno.

Concerto polifonico nell'ambito del progetto "Ri-conciliamoci con la piazza"

Concerto polifonico nell'ambito del progetto "Ri-conciliamoci con la piazza"

Nell'ambito delle ultime fasi del progetto svolto dalla Fondazione Franco Demarchi che ha visto nelle sue articolazioni il coinvolgimento della zona di Santa Maria Maggiore di Trento, la proposta di culturale vedrà l’esibizione, sempre nell’ottica di animare e migliorare il benessere soprattutto della piazza, del Coro di Camera Trentino di Borgo Valsugana, giovedì prossimo 14 dicembre ad ore 20.30, nella suggestiva Chiesa di Santa Maria Maggiore, importante luogo di culto della città che ospitò la terza sessione del Concilio di Trento.

Opera musicale per il progetto "Ri-conciliamoci con la piazza"

Opera musicale per il progetto "Ri-conciliamoci con la piazza"

In chiusura del progetto di ricerca-azione centrato sul quartiere di Santa Maria Maggiore a Trento, proseguono le iniziative della Fondazione Franco Demarchi finalizzate ad animare e a migliorare il benessere soprattutto della piazza.
Martedì 12 dicembre alle ore 20.30 presso la sede della Fondazione Demarchi sarà proposta una riflessione lucida e al contempo poetica sul dramma della migrazione con lo spettacolo della Blood Rockers Band, a cura di Fernando Ianeselli, “Quo Vadis - Storie di migranti”.

Convegno sull'amministrazione di sostegno

Convegno sull'amministrazione di sostegno

Sono state più di 200 le persone che a vario titolo hanno partecipato al primo convegno provinciale “Amministrazione di sostegno - Responsabilità Risorsa Rete”, tenutosi oggi a Trento. Organizzato dalla Provincia Autonoma di Trento, l’Associazione Comitato per l’Amministratore di Sostegno in Trentino e la Fondazione Demarchi, all’evento hanno aderito gli enti appartenenti al Tavolo interistituzionale per la promozione dell’Amministratore di Sostegno, ed è stato realizzato con il supporto della Fondazione Cattolica Assicurazioni e ha ottenuto il Patrocinio dell’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari.

"Una piazza emozionante"

"Una piazza emozionante"

In fase di chiusura del progetto di ricerca-azione della Fondazione Franco Demarchi centrato sul quartiere di Santa Maria Maggiore e in particolare sulla omonima piazza, arrivano le proposte di animazione culturale, anche in vista del periodo natalizio. Oltre alla partecipazione ai tavoli-istituzioni di confronto finalizzati a migliorare il benessere sulla piazza di S.M. Maggiore, dal 23 novembre al 22 dicembre, la Fondazione Demarchi propone “Ri-conciliamoci con la piazza di S.M. maggiore…anche a Natale”, una serie di attività per coinvolgere adulti, giovani e i più piccini articolata in momenti di spettacolo, concerti, animazione in piazza e una mostra fotografica.

Ultime iniziative del progetto "Ri-conciliamoci con la piazza"

Ultime iniziative del progetto "Ri-conciliamoci con la piazza"

In fase di chiusura del progetto di ricerca-azione della Fondazione Franco Demarchi centrato sul quartiere di Santa Maria Maggiore e in particolare sulla omonima piazza, arrivano le proposte di animazione culturale, anche in vista del periodo natalizio. Dal 23 novembre al 22 dicembre, la Fondazione Demarchi propone “Ri-conciliamoci con la piazza di S.M. maggiore…anche a Natale”, una serie di attività per coinvolgere adulti, giovani e i più piccini articolata in momenti di spettacolo, concerti e animazione in piazza.