Progetto LIBERI DA DENTRO

Progetto LIBERI DA DENTRO

È in fase di svolgimento la seconda edizione del progetto sul carcere "Liberi da dentro", che prevede l'organizzazione di eventi culturali sul territorio, anche in collaborazione con la Fondazione Franco Demarchi, con l'obiettivo, in primis, di sensibilizzare la popolazione del Trentino nei confronti del valore rieducativo della pena e ridurre i pregiudizi nei confronti di chi è o è stato detenuto. 

Nello specifico le diverse attività prevedono il coinvolgimento di persone detenute ed ex detenute del carcere di Trento e persone in misura alternativa alla detenzione, coinvolte attivamente in attività culturali, quali:

BIBLIOTECA VIVENTE - tre edizioni del progetto “BIBLIOTECA VIVENTE narrazioni fuori e dentro il carcere”, che si svolgeranno a Trento, Rovereto e Riva del Garda.
Come in una biblioteca tradizionale sarà data la possibilità di “prendere in prestito” per un tempo stabilito un “libro umano”. I visitatori potranno conversare a tu per tu in maniera informale con i “libri umani”, persone che nella quotidianità non avrebbero occasione di incontrare e che spesso sono oggetto di pregiudizi e discriminazioni. Nel nostro caso saranno principalmente detenuti o ex detenuti, ma potrebbero essere anche familiari, volontari e operatori istituzionali e non del carcere.
Gli eventi si svolgeranno a:

Riva del Garda, Piazza delle Erbe - Sabato 28 settembre 2019 - ore 16.00-19.00 (in caso di pioggia si svolgerà all'interno della Biblioteca comunale)
  con la partecipazione della "Compagnia delle nuvole"

Trento, Trento Fiere, Via Briamasco 2 (Padiglione esterno) - Sabato 19 ottobre 2019 - ore 15.30-18.30 (in caso di pioggia si svolgerà sotto il tendone)

Rovereto, Cupola del MART/Biblioteca, Corso Bettini, 43 - Venerdì 25 ottobre 2019 - ore 15.30-18.30 (in caso di pioggia si svolgerà all'interno della Biblioteca comunale) 
 

CENE GALEOTTE - eventi culturali per la cittadinanza presso il carcere (o in luogo alternativo) con la testimonianza di una persona detenuta o ex detenuta e cena preparata dagli studenti detenuti della scuola alberghiera, frequentanti il corso all'interno della casa circondariale.

ECONOMIA CARCERARIA, ECONOMIA GIUSTA - nell'ambito della Fiera Fa’ la cosa Giusta ci sarà una sezione dedicata alle cooperative che producono in carcere o impiegano persone ex detenute, con “cella in piazza” si prevede di organizzare un'attività per sensibilizzare i visitatori, mentre sarà proposto un incontro con gli imprenditori trentini per riflettere sulle opportunità lavorative che il territorio può offrire al carcere nell'ottica del reinserimento e della riduzione della recidiva.  eventuale cena per gli espositori prodotta dalla scuola alberghiera in carcere.

 

Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Caritro, è stato presentato dall'Associazione Provinciale di Aiuto Sociale (APAS), in collaborazione con Fondazione Franco Demarchi, in partnership con le Associazioni Dalla Viva Voce, Trentino Arcobaleno, Microfinanza e Sviluppo Onlus, il Museo Diocesano Tridentino, l' I.F.P. Alberghiero Rovereto e Levico Terme, del Liceo Rosmini Trento, la Scuola di Preparazione Sociale, i Comuni di Rovereto, Riva del Garda e Trento, e la Provincia Autonoma di Trento.