La piazza di Santa Maria Maggiore si riconferma piazza del sociale

La piazza di Santa Maria Maggiore si riconferma piazza del sociale

Per tre giorni in occasione del Festival dell’Economia la piazza Santa Maria Maggiore di Trento è tornata a vivere grazie alla presenza di alcune realtà del pubblico e del privato sociale trentino, che hanno coinvolto i cittadini e i passanti nelle molteplici iniziative, organizzate e coordinate dalla Fondazione Franco Demarchi, la quale da anni si occupa di ricerca e formazione in campo sociale.

In tutto sono state 22 le organizzazioni coinvolte e impegnate nelle variegate attività accessibili a tutte le tipologie di persone, realizzate anche grazie al sostegno della Fondazione Cassa Rurale di Trento centrate sulla promozione della salute e al movimento “una piazza che cresce…si-cura e in salute”.

Piergiorgio Reggio, presidente della Fondazione Demarchi, soddisfatto degli esiti ha così commentato l’iniziativa: “In piazza abbiamo giocato, dialogato, imparato a fare e a gustare il pane, camminato e scoperto gli scorci medievali della città, ascoltato testimonianze e fatto attività motoria. Abbiamo poi ascoltato musica, assistito a spettacoli teatrali e approfondito tematiche importanti della salute, forme di dipendenza e disagio che portano a discriminazione. Rispetto a questo abbiamo chiesto e ci siamo chiesti cosa è importante per te? Attraverso le diverse proposte si sono costruiti incontri e relazioni che fanno sicurezza, abitano la città e la curano. Senza esclusioni, anzi, mettendo al centro chi, solitamente, è escluso. Da oggi l’impegno continua nella quotidianità, con il progetto di riqualificazione sociale e culturale della piazza, insieme ai cittadini, alle associazioni e all'amministrazione comunale. Un grazie va a tutti e tutte coloro che hanno contribuito al successo di questi giorni intensi di piazza vissuta.”

Per parlare di salute e commentare le iniziative è stato ospite in piazza S.M. Maggiore anche il supervisore scientifico del Festival dell’Economia Roberto Satolli il quale, in un’intervista a Radio Trentino in Blu, ha dichiarato di apprezzare particolarmente l’attività del Forno sociale e ha espresso l’intenzione di voler esportare l’idea anche a Milano.
 
In collaborazione con: Aps Carpe Diem, Apss - Servizio alcologia di TrentoApss - Servizio di salute mentale di Trento, Associazione Provinciale Club Alcologici Territoriali APCAT, Associazione Germogli, Associazione Panchina onlus, Associazione Rinascita Torre Vanga, Associazione Volkan – Tana dei Goblin TrentoAssociazione Trentino con i Balcani, Centro Teatro Trento, Cooperativa Arianna, Cooperativa Artico, Con.Solida, Emergency, Fondazione Fontana, Gruppo 78, Gruppo Trentino di Volontariato, Tavolo Provinciale dell’Economia Solidale Trentina, Cooperativa sociale GSH onlus Cles 
 
Con la presenza di: Radio Trentino inBlu

Con il sostegno della: Fondazione Cassa Rurale di Trento 
 
RASSEGNA STAMPA - Fondazione Franco Demarchi - Festival dell'Economia 2017 (clicca per scaricare il documento)