Festival Educa 2019

Festival Educa 2019

Dall’11 al 14 aprile si svolgerà a Rovereto la X^ edizione di EDUCAil festival dell’educazione titolato quest'anno “Scuola-Famiglia: un gioco di squadra”. 
Anche la Fondazione Franco Demarchi sarà presente con alcune iniziative.
La proposta si articola in oltre 90 appuntamenti con più di 70 ospiti ed esperti di discipline diverse, invitati a confrontarsi sulla necessità di costruire una nuova alleanza fra studenti, genitori e insegnanti. Quest'anno nasce, inoltre, Educa Immagine: rassegna dell’audiovisivo dedicata a bambini, ragazzi e adulti con proiezioni, dibattiti e laboratori formativi ed educativi. 

La proposta si articola in dialoghi e focus con ospiti nazionali, spettacoli (dal cinema al teatro fino alla musica), laboratori e animazione: sono più di 90 gli appuntamenti in calendario costruiti con la partecipazione di più di 40 organizzazioni.
La dimensione scuola-famiglia sarà affrontata attraverso il tema della genitorialità oggi, il ruolo dei docenti tra relazione e comunità e le situazioni di fragilità. 

PROGRAMMA COMPLETO DI EDUCA

 
La Fondazione Franco Demarchi ad EDUCA è promotrice della seguente iniziativa:

Sabato 13 aprile - ore 11.30 - 13.00 - Aula 14 Palazzo Istruzione 

NON PIÙ ‘MAMMO’, MA PAPÀ!

Alcune ricerche indicano che in Italia è evidente il cambiamento del ruolo dei padri sia nella loro relazione con i figli, sia all'interno dell’’economia’ del nucleo familiare. Questa trasformazione viene vista come un vero e proprio mutamento antropologico. Una “rivoluzione” senza metafore, poiché comprende comportamenti, atteggiamenti e rappresentazioni quali non si sono mai verificati nel corso della storia che ci ha preceduti. Ma è veramente così? L’incontro intende mettere in luce, anche problematizzandole, le nuove forme di paternità emerse nell'ultimo decennio.

Intervengono: Ivo Lizzola, Paola Venuti, Giuseppe Elia
Modera: Daniela Drago
 
 
Sabato 13 aprile - ore 16.30 - 18.00 - Palazzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

VIA DA UNA PAZZA CLASSE

Partendo dalla propria contagiosa esperienza nelle scuole Penny Wirton per l’insegnamento della lingua italiana agli immigrati, Eraldo Affinati ci accompagnerà in una preziosa riflessione su temi cruciali per l’intero mondo dell’educazione: l’importanza di una nuova alleanza fra genitori e insegnanti, la natura equivoca della nuova libertà digitale, la contraddittorietà degli adulti fragili, la decadenza di valori morali ed estetici, la difficoltà di definire modelli efficaci di valutazione. La riflessione riprenderà anche spunti tratti dall'esperienza di Don Milani e da altre che il prete di Barbiana ha ispirato, come quella raccontata da Mario Caroli nel libro «Con il vento di Barbiana. La scuola "rossa" di Mori».

Intervengono: Eraldo AffinatiMario Caroli
Modera: Piergiorgio Reggio
 
 
Domenica 14 aprile ore 10.30 - 12.00 - Palazzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto

RICOSTRUIRE A PARTIRE DALL'EDUCAZIONE

Il Libano: 1,5 milioni di profughi su 4 milioni di abitanti; scuole che riescono ad accogliere solo un terzo dei giovani profughi il cui status di rifugiati non sempre è riconosciuto, come nel caso di chi proviene dalla Siria. A Miniara, vicino a uno dei tanti campi profughi, è nata una scuola in cui 500 bambini e 200 adolescenti possano imparare a leggere e scrivere. Una storia estrema raccontata dal maestro che l’ha fondata e vissuta in prima persona e che fa riflettere sul diritto universale all'istruzione offrendo spunti per un’educazione inclusiva anche in contesti come il nostro.

Intervengono: Sheik Abdo HsyanAlberto CapanniniPiergiorgio Reggio
Modera: Mattia Civico